Partecipazione INISTA “International Symposium on Innovations in Intelligent Systems and Applications”

23-25 Giugno 2014, Alberobello Italy

(www.inista.org)

 

Workshop presentazione progetto MODS all’interno del FORUM PA – Roma

29 Maggio 2014

MODS Living Lab Workshop – Formazione teorica

23 Aprile 2014

Sala Riunioni Protezione Civile 

Workshop presentazione progetto MODS

31 Marzo 2014

Fiera del Levante Bari – Padiglione 180 Cineporti di Puglia

La manifestazione ha avuto l’obbiettivo principale di illustrare il progetto MODS, portato avanti dal partenariato MODSLAB costituto dalla rete d’imprese composta da Sysman Progetti & Servizi, SIT Servizi di Informazione Territoriale, Ingloba360, dal laboratorio di ricerca CNR-IRSA e dagli enti istituzionali Protezione Civile Regionale con i volontari operanti sul territorio, Assessorato alle Risorse Agroalimentari e ASSOCODIPUGLIA (Servizio Agrometeorologico Regionale).

Sono state affrontate e discusse iniziative attinenti alla tutela ambientale e alla valutazione e monitoraggio del rischio idrogeologico, nell’ intento di offrire contributi e proposte in merito alle modalità di co-progettazione delle soluzioni.

SMAU Bari, 13 febbraio 2014, ore 16

“L’esperienza dei Living Lab in Puglia”

Il gruppo di lavoro MODS è stato presente presso la Fiera del Levante di Bari per l’evento “SMAU Bari” 2014 insieme ad altri 4 Living Lab operativi nella Regione Puglia. Le presentazioni sono state trasmesse via streaming da Radio24.  

I rappresentanti dei 5 living labs hanno illustrato i progetti, evidenziandone obiettivi, risultati e aspettative future: 

1. OPENBi piattaforma per la conoscenza integrata del patrimonio di musei e biblioteche pubbliche e private, condivisa e fruibile da parte di tutti i cittadini, attraverso la rete e sui dispositivi mobili, realizzata in collaborazione con l’agenzia per il patrimonio culturale euromediterraneo.
2. VISIT GIOIA LAB, progetto finalista del premio Smart City 2014 a SMAU, piattaforma integrata per la condivisione di esperienze turistiche,  la promozione, la valorizzazione e lo sviluppo del patrimonio turistico-culturale nel comune di Gioia del Colle.
3. EASY PERCEPTION LAB applicazioni di realtà aumentata e realtà virtuale per la fruizione di beni scientifici e museali, realizzata con il Museo dell’ambiente dell’Università del Salento..
4. MODS, piattaforma di cooperazione per l’interscambio dei dati territoriali, realizzata in collaborazione con la Protezione Civile per individuare e valutare gradi di rischio e situazioni di criticità.
5. S.P.L.A.S.H. piattaforma per il Social Learning e l’integrazione dell’attività d’aula, e-library di contenuti autoprodotti, e-portfolio per la certificazione delle competenze e l’acquisizione di crediti formativi realizzata in collaborazione con l’Istituto statale Marco Polo (BA) e l’IISS “Leonardo da Vinci-Platone” di Cassano Murge. 

Riunione Gruppo di Lavoro MODS-LAB

Analisi SYSTEM Requirements:

Focus group interno sulle funzionalità di base del primo prototipo di demo lab e analisi specifiche tecniche delle INTERFACCE applicative esterne

9 dicembre 2013 c/o SIT – Noci

(prot. prog. LL-MODS/MEET/07/2013-12-09/FG-INT-02/MOM)

 

Riunione Gruppo di Lavoro interno (rete di imprese) MODS – Focus Group interno sulle funzionalità di base del primo prototipo di Demo Lab, analisi delle specifiche tecniche delle interfacce applicative esterne, divisione dei compiti lavorativi.

 Argomenti trattati:

  1. Valutazione proposte grafiche elaborate da SIT per logo MODS
  2. Proposta primo prototipo Demo LAB
  3. Identificazione task tecnici breve termine finalizzati alla realizzazione del primo prototipo di Demo LAB e assegnazione dei ruoli per ogni partner
  4. Ipotesi date prossimi incontri come da piano di comunicazione workshop/forum
  5. Ipotesi interfacce esterne di comunicazione DWH-GIS-Mobile

Partecipanti:

Dino Piccolo: Sysman

Michela Del Prete: Sysman

Erminio Efisio Riezzo: Sysman

Mario Zippitelli: Sysman

Nicola Dongiovanni: SIT

Stefania Napoletano: SIT

Giacomo Campanella: SIT

Edoardo Celiberti: Ingloba360

Angelo Giove: Ingloba360

————————————————

Riunione Gruppo di Lavoro MODS-LAB

Kick off meeting 

Focus Group sulle funzionalità di base del sistema l’utenza finale e il demo lab

 7 novembre 2013 c/o Protezione Civile Bari (Viale Enzo Ferrari – Dismessa Aerostazione Civile)

Il Kick off Meeting ha avuto come obiettivo primario quello di condividere con il partenariato lo sviluppo e l’identificazione di una direzione comune e la discussione sui risultati e sulla definizione dei ruoli di ogni membro.

 Argomenti trattati:

  1. Breve sintesi degli obiettivi PDA, risultati attesi e demolab
  2. Funzionalità da sviluppare in co-progettazione, focus su:
    1. Attuazione operativa protocollo di interscambio dati tra Assessorati e DWH. Individuazione ulteriori fonti di dati interni
    2. Applicazione esterna di caratterizzazione dinamica dei luoghi (APP mobile terzo canale di comunicazione DWH)
    3. Sottosistema ReWARE per la valutazione a posteriori degli scenari di emergenza/rischio
    4. DSS ti tipo preventivo con valutazione dei rischi (smart monitoring)
    5. Tipologie di layer georeferiziati da produrre
  3. Focus su identificazione dell’utenza finale e internaDemo Lab, ipotesi di struttura servizi per il portalewww.modslab.it, start-up breve termine, Cluster progetti Protezione Civile, proponimento MODS nei confronti degli altri
    1. Classificazione di base dei potenziali utenti esterni (professionali e non) da coinvolgere(proposta forum pubblico per coinvolgimento attivo utenza)
    2. Utenza interna a Protezione Civile coinvolta nel progetto (identificazione referenti operativi)

Partecipanti: Membri del GDL completo del progetto MODS

 ———————————————————

Riunione Gruppo di Lavoro MODS-LAB

Analisi Customer Requirements:

Focus group interno sulle funzionalità di base del sistema, l’utenza finale e il

demo lab 

       30 Ottobre 2013 c/o Sysman Progetti & Servizi – Bari

L’incontro ha avuto l’obiettivo di avviare la co-progettazione del sistema MODS ponendo particolare attenzione agli aspetti di applicabilità della soluzione da sviluppare per scopi di Protezione Civile. Il Focus è stato puntato soprattutto sull’utenza finale destinataria delle applicazioni periferiche e sulle funzionalità interne di DSS utilizzando anche gli spunti ottenuti durante il workshop Orientgate da parte degli stakeholder presenti. Infine si sono discusse le intenzioni relative alla costituzione di un cluster di progetti LL inerenti al medesimo ambito e il proponimento della rete MODS-LAB in qualità di capofila del cluster. I risultati del meeting sono stati infine raccolti in forma di proposte da presentare nel corso della futura riunione di giorno 7 novembre presso la Protezione Civile.

 

 ODG:

– Cluster progetti LL su Protezione Civile

– Brain storming specifiche tecniche di progetto e utenza finale

– Pianificazione prossima riunione Protezione Civile

Partecipanti:

1. Erminio Efisio Riezzo: Sysman

2. Mario Zippitelli: Sysman

3. Nicola Dongiovanni: SIT

4. Stefania Napoletano: SIT

5. Edoardo Celiberti: Ingloba360

Argomenti trattati:

  1. Proponimento del progetto MODS come baricentrico rispetto agli altri 3 e della rete MODS-LAB quale capofila del cluster per fare da trait d’union con le altre reti di progetto LL al fine di favorire le sinergie.
  2. Punto di situazione sulle questioni amministrative
  3. Identificazione dell’utenza finale target a cui destinare il sistema e prima classificazione tipologica delle categorie di utenza.
  4. Re-Analisi delle specifiche tecniche relative alle funzionalità del sistema in un’ottica di pratico utilizzo da parte dell’utente finale;Prima valutazione delle problematiche di R&S tecniche;
    1. Definizione di DSS per questo progetto
    2. Validazione delle informazioni da data-entry umano (concetto di reputazione)
    1. Tipologia delle informazioni del DWH (input/output)
    2. Protocolli di scambio dati interni (XML, JSON, webservice)

—————————————————–

Workshop OrientGate 

24 ottobre 2013 

c/o sede del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia (via Gobetti, 26) 

L’Evento è stato organizzato dal CNMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) e la Regione Puglia nell’ambito del progetto ORIENTGATE (http://www.orientgateproject.org/).
La partecipazione della compagine MODS-LAB all’evento è stata introdotta dal Dott. Uricchio che ha evidenziato l’importanza dei cambiamenti climatici nella valutazione dei rischi ambientali e nei processi di monitoraggio attivo del territorio.

L’occasione è stata utilissima non solo per presentare agli stakeholder gli obiettivi realizzativi del progetto MODS ma soprattutto per confrontarsi in modo partecipato sulla reale utilità degli strumenti in via di sviluppo. La presenza di enti quali ARPA, Protezione Civile, Assessorato Regionale all’ambiente hanno consentito la realizzazione di una sessione forum con scambio attivo di feebdack ed idee innovative finalizzate soprattutto alla reale applicabilità operativa dei progetti di ricerca e sviluppo sperimentale.

 

Smart City Exhibition

Bolognafiere 16-17-18 Ottobre 2013

Il partenariato MODS-LAB è stato presente c/o lo stand della Regione Puglia nell’ambito di “Smart City Exhibition“,  svoltosi a Bologna dal 16 al 18 ottobre 2013. Si è trattato di tre giornate di confronto per condividere nuove prospettive dei territori e delle città, dell’economia sociale e del benessere per le persone, coniugando i temi della ricerca, dell’ innovazione e della sostenibilità. Il contesto è risultato essere il contenitore ideale per presentare al vasto pubblico lo start-up dei progetti Living Labs ed in particolare il programma operativo del progetto MODS che sposa il paradigma delle “Città intelligenti” guardando con maggiore attenzione alle tematiche del monitoraggio ambientale per la valutazione dei rischi a scopi preventivi. I confronti con le istituzioni e gli enti accademici hanno infatti evidenziato l’importanza dei processi “smart” oltre che delle tecnologie innovative cui si fa naturale riferimento quando si parla di Città intelligenti. La città del futuro non prevede solo servizi innovativi smart come, ad esempio, il parcheggio intelligente ma anche e soprattutto “smart procedure” ovvero strumenti innovativi a “supporto” delle istituzioni.